HEUMILCH - Indicatori analitici nel latte associabili all'impiego di insilati nella razione delle lattifere

Finanziato da:

 

 

 

Scopo del progetto:

Il progetto si colloca nella innovativa filiera del latte fieno, per la cui produzione è vietato l’uso di insilati nella dieta delle bovine. Con esso la tradizione viene rivista in chiave innovativa per soddisfare le crescenti esigenze di prodotti genuini dai consumatori anche in relazione alla bioetica. Il mantenimento ed il recupero di tecniche della tradizione è infatti una strategia per la valorizzazione del territorio e per il rispetto delle risorse, nell’ottica di promuovere un'agricoltura estensiva e rispettosa dell'ambiente e dello spazio naturale. Il latte fieno permette di conferire valore aggiunto con una ricaduta positiva sul bilancio
aziendale e sull’indotto di tutto il territorio. Il latte fieno presenta vantaggi per i suoi aspetti nutrizionali, per gli aspetti tecnologici e per la qualità sensoriale. Al momento, non vi sono metodi analitici applicabili
al latte in grado di rilevare l’uso di insilati di erba nella razione delle bovine. Il progetto HEUMILCH ha lo scopo di mettere a punto tecniche analitiche applicabili sul latte in grado di certificare l’assenza di insilati nella dieta a garanzia della genuinità del prodotto usando un metodo gascromatografico accoppiato alla massa, che è in grado di rilevare gli acidi grassi ciclopropanici (CPFA). Inoltre verranno valutati metodi rapidi per lo screening di latte fieno per poter individuare eventuali non conformità nella produzione, a supporto della autenticità del prodotto Heumilch.

Risultati attesi:

 

Durata del progetto: